Apollo 11, WeFlY

WeFlY

E’ uscito il nuovo singolo della giovanissima band Ligure “Apollo11” sotto etichetta SanLucaSound.

In Apollo 11 pop, rock, elettronica e rap si miscelano piacevolmente in un ritmo incalzante, quasi ipnotico, in grado di tenerti incollato alle epiche immagini del suo video fino all’ultima nota e all’ultimo fotogramma.

La produzione è stata affidata a Maristella Gallotti, nota conduttrice del programma TV “ItaliaAmica”,gli arrangiamenti invece sono di:  Matteo De Furia, Franco Muggeo e Antonio Capezio, le riprese ed il montaggio video sono di Mattia Scarfò.. Il nuovo brano intitolato “Apollo 11” è accompagnato da uno splendido videoclip, e rappresenta un ulteriore salto evolutivo nel sound del gruppo, il quale, nonostante la giovanissima età dei suoi componenti, ha già all’attivo ben due album, entrambi autoprodotti. Ottimo il testo, asciutto e a tratti ironico ma con uno splendido messaggio impossibile da non condividere: la nostra madre terra è un immensa splendida astronave madre… “Impariamo a rispettarla, saremo degli eroi” esattamente come eroiche sono state le gesta dei tre astronauti della missione Apollo 11, i quali lasciarono primi fra tutti l’impronta dell’umanità sulla superficie del nostro satellite naturale.

Il brano è stato registrato in Liguria, negli studi “FreeHome Recording” di Franco Muggeo.

Allora non ci resta che fare un grosso in bocca al lupo a questa giovanissima e promettentissima band, il cui orizzonte sarà sicuramente roseo se si continua a lavorare in questo modo, e appunto considerando l’età i margini di miglioramento sono enormi, e continuando a lavorare e studiare potranno sicuramente dire la loro nel panorama musicale italiano e non.

I WeFly sono: Alessandra Moscato – voce e chitarra elettrica (co-autrice del testo)

MatTeo De Furia – voce batteria chitarra (compositore e co-arrangiatore del pezzo)

Crystal Sorgi – basso elettrico

Matteo Za(K)ccarello 1998 – voce e tastiere (co-autore del testo).

All’attivo i WeFly hanno due album:

 “CRESCERE” del 2014“UN CUORE CHE SA” ”