THE BEGINS: UN ALBUM DALLE COLLABORAZIONI ILLUSTRI PER IL DEBUTTO DI SAMUELE PERCIVALDI

The Begins: un album dalle collaborazioni illustri per il debutto del talentuoso artista lombardo Samuele Percivaldi.

Con una precoce carriera alle spalle (inizia a studiare pianoforte e solfeggio alla tenera età di nove anni e colleziona nel tempo numerosi premi e riconoscimenti) Samuele Percivaldi giunge oggi al suo debutto ufficiale con l’album “The Begins”.
Sette tracce che rientrano a pieno diritto nella migliore definizione di pop d’autore, per un disco dove non mancano collaborazioni illustri, fra cui quella di Maurizio Bassi (Eros Ramazzotti) agli arrangiamenti e quella di Fabrizio Leo, già chitarrista di Renato Zero, Fiorella Mannoia, Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Ron e numerosi altri artisti di calibro.
Uscito il 7 Aprile 2020 per la label bolognese Areasonica Records, “The Begins” è accompagnato dal lancio in radio del primo singolo “Il Vento d’Aprile”.

Samuele Percivaldi

Classe 1991, Samuele Percivaldi inizia a studiare pianoforte e solfeggio già alla tenera età di nove anni, per poi iscriversi al Conservatorio di Milano dove studia composizione, canto corale, pianoforte e fagotto. Nel frattempo si specializza in accompagnamento pop e non tarda molto ad iniziare a scrivere le proprie canzoni. Una precoce carriera dove non mancano premi e riconoscimenti prestigiosi, come il 1° posto al concorso “Una voce per Sanremo in Tour”, ancora un 1° posto nella sezione “Inediti” del concorso canoro “Canta che ti Passa 2019” e poi via di altri podi al Festival Internazionale della Musica di Genova e al Concorso internazionale di canto leggero “Germano Varesi” di Piacenza, solo per citarne alcuni.
Il debut album “The Begins” – uscito ufficialmente il 7 Aprile 2020 per la label bolognese Areasonica Records – vanta le collaborazioni illustri dello storico arrangiatore di Eros Ramazzotti Maurizio Bassi e di Fabrizio Leo, già chitarrista di Renato Zero, Fiorella Mannoia, Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Ron e numerosi altri artisti di calibro.

[Voti: 0   Media: 0/5]
Scroll Up