Stefano Del Rosso presenta il suo album dal titolo Dicono

14997255_1284802681577384_376592763_n

Stefano Del Rosso è un cantautore nato a Faenza il 16 settembre 1983. Dopo varie esperienze live e concorsi musicali a Giugno 2016 pubblica il suo primo disco dal titolo Dicono con 8 inediti da lui scritti. Alla composizione delle musiche hanno collaborato in alcuni brani Eugenio Mininni e in altri Giovanni Mendola.

Il brano dal titolo “Foglie nel vento” è stato composto insieme a Guido Guglielminetti ( bassista storico e produttore degli ultimi album di De Gregori e anche autore di vari brani tra i quali “La nave” di Mina e “Un emozione da poco” di Anna Oxa). Il disco è stato prodotto da Marco Natali dell’etichetta discografica Madamadorè e distribuito su tutte le piattaforme online.

È un album di stampo cantautoriale con richiami al folk e al country. Il 30 ottobre portando due suoi brani ha vinto le selezioni regionali del Premio Lucio Dalla tenutosi al teatro la pergola di Vidiciatico. Venerdì 11 novembre alle ore 21:30 ci sarà la presentazione del suo album a Firenze nel locale “Porto di mare-Eskimo” in via pisana 128.

La band sarà composta da: Carlo Ciulli alla batteria, Giovanni Mendola alla chitarra elettroacustica, Marco Natali alla chitarra acustica e Marco Bertini che suonerà in alcuni brani il basso e in altri il contrabbasso elettrico. Ospite della serata il comico Cristian Bertero

Perché il titolo Dicono?

Dicono è una parola che si usa spesso per giustificare ciò che si argomenta, come per dire “siccome tutti dicono così’ magari è vero”. Spesso alla base c’è un problema di pigrizia intellettuale, le risposte preconfezionate sono più facili e non richiedono sforzi. Ma come si sa tutte le cose importanti richiedono sforzi, in particolar modo la conoscenza della verità. Sopratutto quella su se stessi. E alcune canzoni che ho scritto sono un invito a pensare con la propria testa. Ma non si può definire un concept album, i brani sono tutti diversi.

C’è stato un evento in particolare in passato che ti ha influenzato nel fare musica?

Sicuramente la lettura della biografia di Bob Dylan. Mi venne prestata quando ero adolescente da un amico e nonostante conoscessi pochissimo Dylan leggere quel libro mi ha entusiasmato e spinto ad approfondire la conoscenza delle sue opere, e a capire che con le canzoni si può parlare di tutto.

Come nascono le tue canzoni?

Dipende. Ho notato una certa correlazione tra canzone e viaggio. È difficile che mi venga in mente qualcosa mentre sono in seduto in casa. Le migliori idee le ho sempre avute quando mi trovavo in movimento.

32total visits,1visits today