Il primo showcase in Italia della ROHS! Records con BARANSU Live,TEAR OF CHANGE & ANDREA PORCU (Berlin) dj set

Venerdì 10 novembre 2017
al
CARMEN TOWN
Via Fratelli Bandiera (Brescia)
direttamente da Berlino!!!
Il primo showcase in Italia 
della ROHS! Records
con 
BARANSU Live 
TEAR OF CHANGE &
ANDREA PORCU (Berlin)
dj set 
 
VISUAL ARTISTS:
MICHAEL BARTELONI 
BRUNO VANDYKE 
ROHS! RECORDS è nata nel 2007 in Sardegna ma in realtà opera tra Berlino e Anversa dal proprietario Andrea Porcu. Non sappiamo troppo di ROHS! grazie alla sua scelta di mantenere un profilo riservato e underground, ma con il passare degli anni l’etichetta si è affermata in un contesto internazionale per la selezione degli artisti e soprattutto per la grande quantità di materiale pubblicato su Digital, CD, Vinyl e Tapes.
La musica offerta da questa etichetta discografica non può essere classificata in un genere, ma possiamo trovare influenze Ambient, Dub, Techno e Reggae.
Matteo Gualeni aka Baransu, nato a Brescia all’inizio del 1994. Inizia ad avvicinarsi al mondo della musica studiando batteria specializzandosi sulla musica jazz e elettronica. Fin dall’inizio, Baransu è stato attratto dalla scena dei club, la sua visione è contaminata dal minimalismo e dall’ambient sound. Ispirandosi alla scena noise degli anni ’90, al movimento ambient e alla minimal techno, mette in piedi il suo primo studio e inizia a produrre musica. Le influenze provengono dal mondo dell’arte e del world music senza discriminazioni di genere. Il suo primo lavoro tocca il mondo della ambient music dove la cosa più importante è esprimere un significato con la complicità dell’immagine e del video. Al centro della sua ricerca vi è il mondo dell’arte dei visual che passa attraverso sperimentazioni video e installazioni sonore.
Tears of Change è un duo composto da Federico Baracco e Paolo Mantini. Entrambi i membri hanno studiato musica da quando avevano sei anni e il loro interesse per la produzione musicale di lunga durata li ispira a continuare a lavorare su nuovi e interessanti progetti. Nati e cresciuti nell’Italia settentrionale, Paolo e Federico si incontrano all’età di 16 anni e insieme scoprono e nutrono una forte passione per la musica elettronica. I loro dischi sono fortemente influenzati da generi underground come Dub e Detroit Techno e da artisti come Robert Hood, Joey Anderson, Maurizio e Donato Dozzy. I loro dj-sets sono caratterizzati da un mix di depp sound e groove accattivanti.
ai visual
MICHAEL BARTELONI Ha sempre avuto un interesse nel funzionamento degli oggetti intorno a lui comprendendone il meccanismo che è nascosto dentro in tutti i suoi aspetti avvicinandosi alla psicologia di Gestalt. Da quel momento in poi, la sua curiosità è stata trasformata in una passione che viene sempre alle domande sul perché e come l’ambiente in cui viviamo è articolato in un certo modo, perché alcune caratteristiche di forma, colore, dimensione, odore che si muovono a velocità diverse o sono completamente immobile e così via. Si potrebbe definire un ricercatore dell’essenza della forma che vorrebbe superare l’idea di artefatti per scoprire l’essenza della forma, una domanda che anche nei maestri visivi del secolo scorso non hanno trovato risposta. Ora Michael studia la progettazione grafica presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna.
BRUNO VANDYKE
BR1 equilibrio estetico tra il concetto di fusione e contaminazioni culturali / sociali / biologiche. L’utilizzo di immagini e video diventa un modo per interagire con il mondo dei social media come vlogs e Instagram che hanno creato un nuovo video estetico e hanno cambiato il modo in cui la gente percepisce. L’alta qualità dettagliata delle telecamere e delle immagini viene ora utilizzata per documentare la semplice routine, realtà della vita quotidiana, creando un “falso reality show di massa”. Br1 applica immagini a bassa qualità e sovrapposizioni come tentativo di sovvertire il social media estetico.
dalle 22.30
Ingresso Libero
per informazioni 3293987957
Facebook Comments

You may also like...