MARY MARY E IL SUO …NATALE!!!

E’ NATALE” è il regalo che Maria Marino, in arte MARY MARY, ci fa trovare in anticipo sotto l’albero…un albero ricco e rigoglioso, come lo sono le parole che ricamano questo brano toccante e carico di emotività. Il messaggio che MARY MARY si sente di donare a tutti gli ascoltatori è di un Natale che non debba per forza rispondere alle esigenze medianiche che in questo periodo assillano la nostra mente, dirottandola verso qualcosa che non proviene dal cuore, bensì da una smania prettamente consumistica. Come ogni momento festivo, anche il Natale, forse più di tutti, viene brutalmente venduto come merce da cui ricavare un profitto, senza minimamente pensare che non c’è nulla di più ipocrita e immorale, data la simbologia di questa festività così incarnata nella nostra tradizione, dimenticando così, il significato religioso e profondo che il Natale riserva per i cristiani.

Quello che ci invita a fare Maria è quindi un semplice appello alle nostre coscienze, dirigendole-soprattutto in questo periodo che dovrebbe aiutarci a guardare dentro di noi- agli affetti, ai sentimenti e non alle cose materiali che hanno un valore e una durata effimera. “Oggi bisogna amare, rivendicare, pace e serenità, oggi è un giorno speciale e ogni cuore è colmo di carità…”. Sono parti delle prima strofa della canzone, pensieri che ci vogliono far capire quanto non si debba rispondere a quello che i media o la società ci impone, ostentando atteggiamenti e comportamenti in vista di un evento: amare, provare carità, proporsi all’altro con benevolenza, non devono essere gesti comandati e concentrati in momenti dell’anno, ma devono scaturire spontaneamente e ogni giorno…perché ogni giorno può essere quello speciale in cui riceviamo il nostro dono.
Sonia Bellin

Ti potrebbe interessare anche...