Luci, musiche e danze: il live degli Eptalidon e lo spettacolo “Sounds of Visions” sabato 20 ottobre allo Spazio Teatro 89 di Milano

MILANO – Uno spettacolo di luci, suoni e danze intitolato “Sounds of Visions”: è quello che andrà in scena sabato 20 ottobre allo Spazio Teatro 89 di Milano (inizio ore 21.30; ingresso 13-15 euro) e che vedrà protagoniste la musica dal vivo (grazie alla presenza degli Eptalidon) e le arti figurative. Accostando suoni eterogenei di strumenti acustici, elettronici ed etnici alle performance di danza di Daniela Chiarello e alle sollecitazioni visive di Francesco Paciello e Massimo Mennuni, “Sounds of Visions” è la colonna sonora prog-psichedelica di un viaggio immaginario, che attiva i sensi e fa conoscere agli spettatori i paesaggi più profondi e reconditi della loro fantasia.
Nati nel 2015 per volontà di un gruppo di musicisti provenienti dal jazz, dalla musica etnica e dall’elettronica, gli Eptalidon sono una formazione che sperimenta accostamenti sonori e strutture musicali insolite. Sebbene nel loro sound si possa percepire una certa familiarità con generi noti (come il progressive psichedelico, la lounge-elettronica e influenze etniche), tutte queste suggestioni vengono rimescolate in modo originale. Il risultato sono composizioni originali, prevalentemente strumentali, caratterizzate da un alto tasso di sperimentazione e melodie semplici.
Gli Eptalidon sono Federico Timeus (voce, setar, chitarre e fisarmonica), Fabio Brambilla (voce, percussioni, flauti e chitarra elettrica), Danilo Bellavia (synths e samplers), Francesco Camagna (piano e tastiere), Antonio Scrignoli (basso) e Jacopo Timeus (batteria).
Daniela Chiarello insegna danza (classica, contemporanea e moderna) da anni e ha approfondito i suoi studi in Italia e all’estero, sempre alla ricerca di nuovi stimoli che possano ampliare la sua curiosità all’interno del mondo delle arti coreutiche; Francesco Paciello ha all’attivo numerosi lavori di videoinstallazioni, live audiovideo e video mapping in contesti quali clubbing, festival, fiere, convention e performance live; Massimo Mennuni non è solo scenografo e light designer per la danza, ma anche artista multidisciplinare che realizza quadri e installazioni e che sperimenta tecniche di live painting con immagini astratte espressioniste composte ed elaborate dal vivo.

Spazio Teatro 89, via Fratelli Zoia 89, 20153 Milano.
Tel: 0240914901; [email protected]; www.spazioteatro89.org

Precedente RAFFAELLA PICCIRILLO: E’ uscito il video di “NEL VENTO” Successivo Adamo il 20 ottobre ritirerà il Premio Tenco 2018 al teatro Ariston di Sanremo