ELLEBLACK 1

LA POESIA NEL RAP DI ELLE BLACK!!!!


 

Da poco intervistato l’astro nascente del rap ELLEBLACK,al secolo Luigi Orlando, non solo ci ha raccontato del suo ultimo singolo RICORDATI CHI SEI, del suo album di debutto “Sono a casa” , il cui titolo risuona in questi giorni più che famigliare….Luigi si è anche sbilanciato esponendo chiaramente la sua opinione in merito ai fatti che stanno riempiendo le pagine dei quotidiani e le notizie del telegiornale….Fatti che soprattutto poi, stanno stravolgendo le nostre vite e di cui Elle Black, come tanti artisti, si è sentito partecipe, volendo dare il proprio personale contributo a prendersi ognuno, la propria parte di responsabilità.

Per questo ha postato un , correlando un post, dove ha spiegato quanto è importante preoccuparsi di chi sta male seriamente, di chi è immuno-depresso, di tutti i medici e gli infermieri che non hanno pace nelle corsie d’ospedale, più che del fatto che siamo costretti a casa “imprigionati”. La chiara opinione dunque, di chi non resta indifferente…di un artista che lascia trasparire la sua sensibilità in modo plurilaterale;  ma andiamo con ordine e rivolgiamo la nostra attenzione sull’attuale singolo di Elle Black, “ RICORDATI CHI SEI”uscito nelle scorse settimane nelle , e che, pur senza un video ufficiale, è riuscito a superare le 25,000 views, lasciando inoltre innumerevoli commenti.  Un brano particolare, non solo per le parole, ma anche per l’ispirazione che ne ha  portato alla composizione, per il percorso interiore e dei propri ricordi, che la struttura del stessa, fa intraprendere all’autore che lo ha concepito. Se nella prima strofa infatti, Elle Black si ritrova senza memoria, nella seconda i  ricordi iniziano a riaffiorare, per poi, nell’ultima, dipanarsi completamente lasciando che il protagonista riscopra se stesso. Un cammino dunque verso la conoscenza di sé, in cui l’ombra dei ricordi, rischiara poi la nostra identità, la capacità di non lasciarsi quindi sopraffare dai ricordi negativi, da momenti di vuoto totale e di assenza, con la consapevolezza che dal buio, è più facile scorgere la luce….

 

Sonia Bellin