La canzone d’autore è protagonista allo Spazio Teatro 89 di Milano: Erica Mou in concerto sabato 18 marzo

MILANO – Dopo Artù e Patrizia Laquidara, riflettori puntati su Erica Mou sabato 18 marzo (inizio live ore 21.30; ingresso 10-13 euro) allo Spazio Teatro 89 di via Fratelli Zoia 89, a Milano, per il terzo appuntamento della rassegna “Mente Acustica” dedicata alle nuove leve e ai giovani talenti della canzone d’autore.
Classe 1990, originaria di Bisceglie, Erica Mou (nome d’arte di Erica Musci) è una delle voci più interessanti e singolari del panorama italiano e da sempre compone la propria musica, in cui alterna grazia innocente a sensuale ironia. Con tre album all’attivo (“È”, uscito nel 2011; “Contro le onde” del 2013; “Tienimi il posto” del 2015, oltre all’inedito “Bacio ancora le ferite” del 2009) e diversi riconoscimenti in carniere (due su tutti: il premio della critica Mia Martini e quello Sala Stampa Radio Tv al Festival di Sanremo del 2012, sezione Sanremo Social, con il brano “Nella vasca da bagno del tempo”), Erica Mou si è affermata sulla scena nazionale grazie alle sue qualità compositive e vocali.
Dotata di una personalità forte e ironica, negli ultimi anni la cantautrice pugliese si è esibita sui principali palchi italiani (tra cui Arezzo Wave, il Concertone del Primo Maggio in Piazza San Giovanni, a Roma, e l’Arena di Verona) e all’estero (Francia, Germania, Gran Bretagna e Ungheria). Tante le collaborazioni con altri artisti, tra cui Raphael Gualazzi, Tricarico, Boosta e Perturbazione. In altri ambiti (cinema, teatro e letteratura) spiccano quelle con Rocco Papaleo, la regista Roberta Torre e la scrittrice Chiara  Gamberale.
Il live di sabato 18 marzo allo Spazio Teatro 89 fa parte del tour ribattezzato “Di necessità virtù”: non è il nome di una nuova canzone di Erica Mou, ma il principio che ispira la sua tournée in trio (con Flavia Massimo al violoncello e Antonio Iammarino al fender rhodes). A seguito di un incidente alla spalla, infatti, Erica deve lasciare un po’ in disparte la chitarra, con cui in passato era abituata a stupire il pubblico orchestrando interi concerti. Ora lo schema è in parte cambiato e, lì dove manca la forza per imbracciare a lungo uno strumento, emerge la voglia di valorizzarne un altro, il microfono, dialogando con gli altri musicisti e con i suoni elettronici. «Questo incidente mi ha mostrato un’altra separazione, l’ennesima degli ultimi anni, quella dal mio strumento: la chitarra. Credo che la paura – ha dichiarato l’artista pugliese – debba lasciare sempre il posto all’ingegno, perché le difficoltà possano trasformarsi in creatività».

SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, Milano
Tel: 02-40914901; [email protected]; www.spazioteatro89.org
Biglietti: intero 13 euro; ridotto 10 euro (under 25, over 65, convenzioni)

MENTE ACUSTICA – IL CALENDARIO DELLA RASSEGNA (inizio concerti ore 21.30)
Venerdì 10 febbraio: Artù

Sabato 25 febbraio: Patrizia Laquidara

Sabato 18 marzo: Erica Mou

Venerdì 31 marzo: doppio set con Irene Ghiotto e Mimosa Campironi
erica mou foto 2 ok 203x205 - La canzone d’autore è protagonista allo Spazio Teatro 89 di Milano: Erica Mou in concerto sabato 18 marzo

Precedente Francesca Elena Monte Roberto Taufic duo. Presentazione del nuovo album "Occhi negli Occhi". Giovedì 23 marzo 2017 Palazzo Burgos di Fossano Successivo Oltr3 il nuovo video di Nestore Verre