Intervista ad Alessandra Galantino, alias Alexandra tra emozioni, musica e voglia di sorrisi

Intervista ad Alessandra Galantino, alias Alexandra tra emozioni, musica e voglia di sorrisi

Dal 6 novembre è disponibile in rotazione radiofonica “” (Greylightrecords), nuovo brano di Alessandra Galantino, in arte , disponibile su tutte le piattaforme di streaming dal 30 ottobre.

Un’accurata autobiografia che narra alcuni episodi di bullismo subiti dalla cantante durante l’infanzia e l’adolescenza: “FAI PARTE DI ME” parla di quel tempo, di quel dolore. Nel suo nuovo brano, ALEXANDRA ripercorre quel periodo di vita rivolgendosi direttamente al suo alter ego, a quella ragazzina impaurita dal mondo che si nascondeva dietro occhiali e maglioni troppo larghi, dimostrando a tutti che i momenti difficili della sua vita l’hanno trasformata in una donna consapevole di sé che, guardandosi allo specchio, riesce oggi a sorridere.

Conosciamola meglio!

Quanto ti è “costata” da un punto di vista personale e professionale la tua crescita da ragazzina impaurita a donna consapevole?

“È stato molto complicato accettarmi da ragazzina, ero spaventata e impaurita. Grazie alla mia famiglia e alla musica, sono riuscita ad accettarmi e ad accettare chi mi circondava”.

Con quali occhi adesso guardi il mondo? Sei più fiduciosa?

“Sono sempre fiduciosa, anche se la situazione in cui ci troviamo non aiuta. Bisogna sempre essere ottimisti”.

Come stai vivendo questo periodo di isolamento e distanziamento sociale?

“Questo periodo è duro. È difficile vedere la luce in fondo al tunnel. Ovvio, vorrei poter uscire, incontrare le persone e non avere paura, ma dobbiamo rispettare le regole e rimanere positivi. Solo così potremo uscire ed essere più forti che mai”.

Quale messaggio vuoi lanciare a chi ti ascolta?

“Con la mia musica vorrei dare fiducia e speranza a chi mi ascolta. Come se fossi quella persona del futuro che ti parla e ti dice che andrà tutto bene, che tutto passa. Penso che il mio lavoro sia quello di dare emozioni”.

Con quale artista del panorama musicale italiano e internazionale ti piacerebbe collaborare?

“Sono aperta a tutto, penso che riuscire a unire vari generi musicali possa essere un’esperienza unica e molto stimolante”.

Progetti per il futuro?

“In primis vorrei poter anche solo fare qualche serata in giro per Milano, poi sicuramente ci saranno molte novità!”

 

 

 

Continua a leggere...