Intervista a Marcello Romeo

Buongiorno Marcello, abbiamo saputo che stai lavorando ad un nuovo album, potresti accennarci qualcosa?

E’ un album che esce a 6 anni di distanza dalla ” Bottega Dei Pasticci” che segnava il mio ritorno alla musica dopo una ventina di anni.

L’ultimo album era stato “Gli occhiali neri non passano mai di moda” pubblicato moltissimo tempo addietro.

La registrazione si sta ultimando presso L’etichetta discografica bolognese San Luca Sound di Manuel Auteri, con arrangiamenti del maestro Renato Droghetti “un vero mago in sala di registrazione”.

Grazie alla collaborazione della Etichetta PMS discografica di Raffaele  Montanari , questi brani andranno in promozione e due di questi anche in versione spagnola .

Che album dobbiamo aspettarci?

Si tratta di un grande lavoro di team e di collaborazioni, parliamo delle voci della fantastica Iskra Menarini (26 anni di palco con Lucio Dalla) , nel brano un Bolero per Lucio,Serenella Occhipinti (ex Taglia42 ora Sara6) che ha solcato più volte il palco di Sanremo, i brani sono: “Di mondi” e “Liquidambar” (anche in versione spagnola)

Le giovanissime Chiara Bincoletto e Denise Turrini nei brani “Amper”, “Sembrava un film”, “Un amore così”, Melissa La Giglia nella rivisitazione di “GHIBLI “(brano della bottega dei pasticci)

E poi le voci di Monica Zuffi di Bologna e Gabriella Veronese di Bolzano negli ultimi due brani sui quali stiamo lavorando adesso .

Ci sarà anche il cantautore Federico Aicardi.

Naturalmente le chitarre di Manuel Auteri ( che canta con me anche un brano “nottetempo”) ,il sax di Valentino Negri, ed il grandissimo Renato Droghetti alle tastiere e arrangiamenti.

Una citazione importante anche per Nicola Venieri dello studio “ODS” di Vasco Rossi , il quale sta lavorando sul brano  “la mela baciata” che verrà inserito in questo album.

Riguardo ai testi dei brani le collaborazioni sono: Luca Martini (scrittore di Bologna), Michele Ragno poeta , Alberto Despini autore bolognese, Melissa La Giglia cantautrice per la parte dei brani in spagnolo. Insomma questo album riflette esattamente ciò che mi piace fare sul palco…dividerlo con gli amici.

Ci dai una tua opinione sui talent?

Per quanto riguarda ho una pessima opinione dei talent, ritengo che brucino sul nascere dei possibili talenti , che quindi non hanno il tempo di crescere,fortificarsi e raggiungere una maturità artistica, tra l’altro vanno avanti solo coloro che hanno una etichetta importante sulle spalle.

Che mondo discografico si trovano i giovani davanti a loro?

Un mondo a due facce, una in discesa e bellissima ,che poi è la realtà del web e dei social dove hanno la possibilità di farsi conoscere , hanno moltissimi like, apprezzamenti, insomma tutto lascia supporre una popolarità immediata e tanto successo, ma in realtà è come essere ricchi a monopoli. 

La seconda è il mondo delle porte chiuse, dalle radio, alle tv e per finire spazi per esibirsi dal vivo . Il giovane artista che si presenta nelle radio o invia il proprio brano non viene preso in considerazione dalle radio “grandi” li il monopolio è delle grandi multinazionali discografiche

Altra porta chiusa è quella dei teatri o locali dove potrebbero esibirsi. Rimangono le pizzerie ed i pub dove il gestore chiede subito ” quante gente mi porti?

Tutto questo è figlio del Karaoke che ha distrutto ed ha travolto ciò che avevamo noi negli anni 80 . Tantissimi locali a Bologna dove si faceva musica e si poteva salire su un palco per farsi conoscere, anche guadagnando ,…e adesso  sono spariti . Allora non esistevano le basi ed era tutto live.

Tu che sei un grande organizzatore oltre ad essere un cantautore, cosa fai per i giovani?

Sono già 4 anni che, grazie alla collaborazione con Nino Campisi del Teatro del Navile , che si trova sotto casa di Lucio Dalla nel pieno centro di Bologna ,  portiamo i giovani emergenti sul palco  del Navile attraverso un format di Musica in Teatro , nell’ottica di quello che è stato pensiero di Lucio Dalla

Infatti abbiamo creato Le canzoni sussurrate nel 2014, Voice Festival nel 2015, Le note del Cuore nel 2016, Cuore di Vinile 2017 e 2018 e la Rassegna” Bologna una città per cantare.”

Abbiamo ospitato tantissimi artisti e vorrei fare alcuni nomi Emil Spada, Enrico Zoni, Gerardo Balestrieri, Marco Baxa, ,Leonardo Buonaterra,, Jacopo Michelini, Jenny Gandolfi, Nicolò Sergio, Federico Aicardi , Donatello Ciullo , Davide Pagnini, Luca Bonacchi, Umberto Sansovini, Gedrizz, Marco Bertozzi , Deborah Bontempi, Stefano del Rosso,Betty Rose, Christian Grassilli, Mirko Porrà,Alessio Creatura, Luca Bacconi, il Duo Equitar,  Elisa Genghini, Chiara Bincoletto , Lara Mira, Oliver Alfonso Olli, Claudia Tucci, Pietro Verna e tanti  tanti altri …che in questo momento non ricordo …mi perdonino    E naturalmente in questo viaggio oltre a Nino Campisi direttore del teatro, ho  anche due compagni di palco (sempre presenti)  fin dalla prima puntata, Marco Belluzzo (Bovolone di Legnago) e Gianluca Naldi (Bologna) . Per me due cantautori  forti ma soprattutto amici.

Ti potrebbe interessare anche...