Il groove dei Jazz4Soul domenica 11 febbraio al Bonaventura Music Club di Milano 


MILANO – Sarà un concerto a tutto groove quello in programma domenica 11 febbraio al Bonaventura Music Club (inizio live ore 21; ingresso 15 euro, consumazione inclusa): sul palco del locale di via Zumbini 6 si esibiranno, infatti, i Jazz4Soul, formazione elettro-acustica che, fin dal nome, esplicita la sua passione per la Black Music. Fondato nel 2015 dal pianista Camillo Carmignani, il quartetto è composto dal tenorista Carlo Atti, autentico fuoriclasse del sassofono, dal potente e poliedrico contrabbassista Marc Abrams (che nel corso della sua carriera ha lavorato con artisti del calibro di Kenny Clarke, Toots Thielemans e Joe Lovano) e dal batterista Valerio Abeni (già con Sal Nistico, Mal Waldron e Kenny Drew). Il repertorio dei Jazz4Soul attinge dalle sonorità jazz, soul e funk degli anni ‘70 e ’80 e alle musiche di Eddie Harris, Blue Mitchell, Sonny Rollins e Horace Silver, solo per citare qualche nome.

Come ormai sanno bene gli appassionati, al Bonaventura Music Club il jazz è un appuntamento fisso ogni martedì e ogni giovedì sera, quando – si tratta di una novità di questa stagione – viene dato spazio alle jam session, precedute dal live di una jazz band resident.
Jazz, ma non solo. La musica è, infatti, protagonista al Bonaventura anche il venerdì e il sabato sera: il terzo venerdì di ogni mese si colora di suoni rock grazie alla rassegna “BeeRock”, con i migliori tributi alle band che hanno fatto la storia del Rock, mentre ogni sabato sera la fanno da padrone il soul, il funk, il blues, lo swing e il pop con alcune delle più interessanti band cittadine e con alcuni grandi artisti del panorama nazionale.
L’ingresso ai concerti e agli spettacoli è sempre libero (il martedì la prima consumazione costa 10 euro). Per assicurarsi un tavolo è richiesta la prenotazione per la cena (tel. 02.36556618). La cucina del Bonaventura Music Club offre una serie di piatti tradizionali a rotazione, in base alla stagionalità dei prodotti, e un vasto ventaglio di sfiziosità in stile risto-pub (come gli Special Burgers), che possono essere abbinate alle tante birre artigianali in menù o ad una selezione di vini rossi e bianchi. Infine, è importante ricordare che il Bonaventura è una cooperativa sociale no profit finalizzata all’inserimento lavorativo di persone appartenenti a categorie svantaggiate, aiutandole a costruirsi un nuovo futuro. Il calendario aggiornato dei live è disponibile on line (www.bonaventura.mi.it) e sulla pagina Facebook (www.Facebook.com/bonaventura.mi) del locale.

Bonaventura Music Club, via B. Zumbini 6, 20143 Milano.
Tel. 02-36556618; www.bonaventura.mi.it; [email protected]

I concerti jazz di febbraio e marzo
Domenica 11 febbraio
Jazz4Soul
Camillo Carmignani (fender rhodes), Carlo Atti (sax tenore), Marc Abrams (contrabbasso), Valerio Abeni (batteria)

Martedì 13 febbraio
Inside Jazz Quartet
Tino Tracanna (sax); Massimo Colombo (piano); Attilio Zanchi (contrabbasso); Tommy Bradascio (batteria)

Martedì 20 febbraio
Laura Fedele trio
Laura Fedele (piano e voce); Stefano Dall’Ora (contrabbasso); Marco Castiglioni (batteria)

Domenica 25 febbraio
Alessio Menconi trio
Alessio Menconi (chitarra), Alberto Gurrisi (hammond), Alessandro Minetto (batteria)

Martedì 27 febbraio
Federico Bonifazi trio
Federico Bonifazi (piano); Stefano Risso (contrabbasso); Alfred Kramer (batteria)

Martedì 6 marzo
Periscopes + 1
Emiliano Vernizzi (sax); Alessandro Sgobbio (piano); Nick Wight (batteria)

Domenica 11 marzo
Bebo Ferra trio
Bebo Ferra (chitarra), Gianluca Di Ienno (hammond), Nicola Angelucci (batteria)

Martedì 13 marzo
Valentina Gramazio quartet

Martedì 20 marzo
Très Latin Jazz
Sebastián Jakimczuk (piano); Federico Hilal (basso elettrico); Daniel Corrado (batteria)

Martedì 27 marzo
Yazan Grezelin trio
Yazan Greselin (piano); Marco Rottoli (contrabbasso); Andrea Bruzzone (batteria)

 

foto Camillo Carmignani ok - Il groove dei Jazz4Soul domenica 11 febbraio al Bonaventura Music Club di Milano 


Precedente Bacàn fuori con Pronto, l'electro avant pop nel debut album del musicista romano Successivo Festival di Sanremo 2018: ALICE CAIOLI - “SPECCHI ROTTI”