FLAVIO BOLTRO ANDREA POZZA DUO Domenica 11 giugno ore 21.30 Piacenza Jazz Club

Domenica 11 giugno 2017 (ore 21.30) al Piacenza Jazz Club (Via Musso 5), Flavio Boltro ed Andrea Pozza due tra i più rappresentativi jazzisti italiani conosciuti ed apprezzati in Italia e all’estero, si incontrano per dare vita ad un dialogo musicale, un viaggio tra standard del jazz e proprie composizioni. Grazie alle loro eccezionali doti tecniche, ricchezza di idee e di interplay, i due artisti si esibiranno in un repertorio che saprà trascinare e coinvolgere il pubblico in uno spettacolo che si preannuncia di altissimo livello artistico fatto di lirismo, versatilità e potenza espressiva.

Flavio Boltro eletto nel 1984 miglior talento dalla rivista Musica Jazz, Boltro annovera, come fiore all’occhiello della sua consolidata carriera, l’esperienza con i Lingomania, quintetto dedito a sonorità elettriche jazz fusion, che si aggiudicò negli anni ’80 per ben due volte consecutive il premio per il miglior disco e il titolo di miglior gruppo dell’anno. Tante le collaborazioni al suo attivo, tra cui quelle con il sassofonista Steve Grossman, Cedar Walton, Billy Higgins, David Williams, Clifford Jordan e Jimmy Cobb, Manu Roche, Furio Di Castri, Joe Lovano, Laurent Cugny, l’Orchestre National de Jazz. Negli ultimi anni è stato fautore della creazione del quintetto con Stefano Di Battista, Eric Legnini, Benjamin Henocq e Rosario Bonaccorso e dal 2007 collabora anche con Gino Paoli.

Andrea Pozza ha una solida carriera nazionale ed internazionale che lo ha visto protagonista in Estremo Oriente, in America ed in Europa. Pianista genovese è attualmente riconosciuto dalla critica e dal pubblico come una delle personalità più rappresentative in ambito jazz attualmente in circolazione. Musicista eclettico capace di affrontare con grande disinvoltura qualsiasi repertorio, è sia leader carismatico sia partner ideale per grandi artisti che trovano in lui empatia e innato interplay. Andrea Pozza ha debuttato a soli 13 anni e da allora si è esibito al fianco di alcuni “mostri sacri” della storia del jazz: Harry “Sweet” Edison, Bobby Durham, Chet Baker, Al Grey, George Coleman, Charlie Mariano, Lee Konitz, Sal Nistico, Massimo Urbani, e molti altri ancora. Intensa la sua attività concertistica che lo porta costantemente in tour in Italia e in Europa, dalla Gran Bretagna alla Svizzera, dalla Germania al Portogallo, alla guida delle formazioni a suo nome. Pozza collabora stabilmente, tra gli altri, con Enrico Rava, Fabrizio Bosso, Scott Hamilton, Steve Grossman, Tullio DePiscopo, Luciano Milanese, Dado Moroni, Ferenc Nemeth, Bob Sheppard, Antony Pinciotti, Furio Di Castri e tanti altri. Andrea Pozza è inoltre protagonista di numerosi progetti discografici a suo nome. L’album più recente si intitola “Siciliana” realizzato in trio con Andrew Cleyndert e Mark Taylor (Trio Records, Inghilterra, 2016). In precedenza ha pubblicato “I Could Write a Book” (gennaio 2014) e “Who cares?” (dicembre 2014) in super audio cd e vinile, in duo con Scott Hamilton; e “A Jellyfish From The Bosphorus” (ABEAT REC, 2013) in trio, inciso tra l’Italia ed il Regno Unito. Del 2011 è invece il suo esordio discografico con l’Andrea Pozza European Quintet, intitolato “Gull’s Flight” (ABEAT REC, 2011) e che coinvolge i musicisti inglesi, e olandesi.

Top1 Communication Press Office & Events

Per info: [email protected]

Stefania Schintu Cell. +39 347 0082416

Facebook Comments

275total visits,1visits today

You may also like...