“Cheekbonez” in uscita a dicembre il primo disco dei CheekboneZ

15175365_1304632506261068_960422523_n

CheekboneZ sono un gruppo musicale italiano formatosi in occasione di una festa a scuola nel dicembre 2014; composto da quattro ragazzi: Antonio Sorvillo, in arte Vill (voce e chitarra), Michele Loffredo, noto come Mike (basso), Andrea Migliore (chitarra solista) e Christian Di Tano (batteria).

Nel 2014 decidono di formare un gruppo  “Deep Pleasure” iniziando così ad esibirsi live in diversi locali riscuotendo un vero successo di pubblico.

Il 2015 registrano alcune cover in studio ,  successivamente il loro primo inedito, “Enemy”.

Quando il lavoro sembrava pronto, una notte Vill chiese a Mike di scrivere un testo, ed in poche ore ricevette l’attuale testo di Jordana, rimase stupito e si mise subito al lavoro per un arrangiamento, dopo due giorni esisteva già una demo registrata e alle prove successive la canzone aveva anche una parte di batteria.

A novembre 2015 i quattro giovani entrano in studio sotto il nome di “Event Horizon” per registrare prima “Enemy” e poi “Jordana”, riscuotendo molti feedback positivi dagli amici e dai fan . Nel 2016 il produttore Pietro Razzino colpito dall’energia dei quattro giovani decise di produrli insieme ad un suo amico Tony Martuccelli sotto il nome della sua etichetta discografica, la OiNé record.

Il 2016 è stato un anno davvero importante per la band, ricevono un invito per partecipare al “Music Live Week” di Peschici, “Questa esperienza è molto importante per noi” Ci raccontano , “Dopo una settimana trascorsa tra i consigli dei membri dei “Rezophonic”, torniamo a casa più maturi e convinti del nostro progetto” . Decidono poi di cambiare ulteriormente  nome per una questione di visibilità e cominciano a registrare il loro primo ep come “CheekboneZ”.

Ad ottobre si esibiscono come opener al concerto de “I Ministri”  a Napoli in occasione del loro tour “Dieci Anni Bellissimi”Questo, per i giovanissimi “CheekboneZ” è un motivo per lavorare più intensamente di prima. Novembre 2016 il singolo estratto dall’EP, #3. Attualmente sono in studio a completare l’Ep e in primavera uscirà un loro secondo lavoro discografico .

Avete mai pensato di  partecipare ad un Talent?

Sinceramente non ci avevamo ancora pensato perché siamo impegnati con il lavoro in studio e vorremmo proporci al pubblico dopo aver prodotto il primo EP, o magari il secondo che uscirà in primavera. Comunque abbiamo un’opinione tutta nostra riguardo i talent, perché se da una parte possono essere un buon palcoscenico e un buon trampolino di lancio, dall’altra potrebbe essere visto come una perdita di identità dell’artista e come una strada più breve per il successo. Siamo ancora troppo giovani per prendere queste decisioni, e vorremmo costruirci una carriera indipendente da quelle che sono le mode del momento.

Il ricordo più bello della vostra carriera?

Ci sono stati due momenti particolarmente importanti nella nostra breve carriera, in ordine cronologico c’è prima il Music Live Week al quale abbiamo partecipato in estate, e vivere una settimana insieme come gruppo, sotto la guida e i consigli di musicisti come Mario Riso, Giuseppe Fiori, Paolo Gentile ed altri, è stato davvero importante. Al secondo posto in ordine cronologico, che poi sarebbe anche il ricordo più bello c’è il live alla Casa Della Musica a Napoli, quando abbiamo aperto il concerto de “I Ministri”, oltre ad essere stato fottutamente divertente, i consigli di Divi e Federico ci hanno aiutato ad affrontare il live in tutta tranquillità.

Dove nascono le vostre canzoni ? 

Le nostre canzoni nascono dalle esperienze di vita quotidiana, quasi per gioco, chi ha un’idea la propone al gruppo, se è convincente ci si lavora su e si tira fuori un pezzo, non tutti i pezzi che creiamo vanno a finire in studio, però è molto divertente creare qualcosa che un attimo prima non esisteva… Una volta, durante il Music Live Week eravamo a Peschici chiusi in camera, abbandonati sul letto, mi stavo annoiando tantissimo (Mike) e proposi a Vill i cantante e chitarrista del gruppo di scrivere un pezzo, tirammo fuori un ritornello cazzutissimo ed il testo includeva le nostre esperienze vissute in quella settimana.

In primavera uscirà il vostro lavoro discografico, un anticipazione ?

Per ora ne sappiamo davvero poco anche noi, però di sicuro ci sarà “AHHH!” che è la canzone di cui parlavo nella domanda precedente, il titolo della canzone in pratica è il verso che ho urlato (Mike) in giro per il villaggio, durante tutta la settimana trascorsa al Music Live Week, ed ovviamente lo urlerò anche durante la registrazione in studio ahahah.

Dove nasce il nome CheekboneZ?

Un giorno per questioni di visibilità decidemmo di cambiare nome e scegliemmo “CheekboneZ” (zigomi) come nome da dare al gruppo perché quello che avevamo prima non rispecchiava la nostra musica, poi immaginammo di essere al David Letterman Show e di essere presentati da lui… provate ad immaginare “CheekboneZ” detto da David Letterman, è epico! Purtroppo lui ora è in pensione e noi siamo degli zigomi.

Facebook Comments

56total visits,1visits today

You may also like...