Con Cecilia l’arpa incontra l’elettronica

Grazie a Cecilia, giovane musicista torinese, per la prima volta l’arpa incontra l’elettronica e diventa strumento principale di un progetto cantautorale che vanta una voce molto interessante e dal sapore internazionale, che si adatta sia alla lingua inglese che a quella italiana.

Dal 21 aprile 2015 è disponibile, su tutte le piattaforme digitali, il suo primo lavoro discografico “Guest”, pubblicato da QUI BASE LUNA e distribuito da BELIEVE DIGITAL.

12 canzoni scritte in italiano e inglese da Cecilia
12 storie raccontate con delicatezza e intensità, che hanno come protagonista una sintesi poetica di voce, arpa e, per la prima volta, elettronica, grazie all’intervento del produttore artistico Raffaele “Neda” D’Anello (MeatBeat).
Registrato e mixato al MeatBeat Studio di Aosta, il progetto ha visto la collaborazione di alcuni musicisti amici dell’artista: Bramo, Vincent de l’Orage, Christian “Rico” Tosi e Federico Puppi.

Il disco è stato in pre-order su I-tunes dal 10 aprile e ha debuttato al 6° posto della classifica Alternative (unica artista italiana nei primi 10 posti) e nei primi 30 della classifica generale.

Un esordio importante quello di Cecilia che sin da subito ha destato curiosità e interesse, tanto da essere coinvolta in un progetto prestigioso come quello di 6Bianca, prima serie teatrale italiana (prodotta dal Teatro Stabile di Torino e Scuola Holden), per cui ha composto la canzone originale omonima, presente anche nell’album, su cui Stephen Amidon (sceneggiatore della serie teatrale e autore del best seller “Il Capitale Umano”) ha scritto il testo in inglese per lo spettacolo.

Nello stesso periodo l’attività live di Cecilia ha varcato i confini nazionali impegnandola in un tour danese di ben 22 date.
Ad anticipare l’uscita del disco, è stato reso disponibile nel mese di febbraio in preascolto su Deezer, il brano “Snow”, a cui è seguito il videoclip, per la regia di Elsi Perino e Christian “Rico” Tosi (Kumbafreida), che è stato pubblicato in anteprima sul sito de La Stampa e visualizzabile sul canale YouTube dell’artista:

https://www.youtube.com/watch?v=vBrlU8UZKyA.

Il primo singolo ufficiale per le radio è “Mornings like this”, uscito il 21 aprile, in contemporanea con la pubblicazione dell’album.
Anche “Mornings like this” convince un partner importante e prestigioso come Vevo che ha proposto in anteprima assoluta il videoclip, per la regia di Giacomo Citro:
https://www.youtube.com/user/CECILIAHARPVEVO/videos.

Tracklist completa dell’album GUEST

1. What if I say > intro
2. Ladies
3. Snow
4. Mornings like this
5. Sei Bianca
6. Elder tree wine
7. Aria immobile
8. Winter Guest
9. Cave
10. L’ultima arma
11. Oman
12. What if I say < out

La presentazione ufficiale del disco è avvenuta il 21 aprile, giorno dell’uscita dell’album, alle Officine Corsare di Torino, dove Cecilia ha presentato per la prima volta il concerto con l’elettronica.

Live promozionali (in costante aggiornamento)

Martedì, 21 Luglio 2015
Lecce
Ttfest

Domenica, 26 Luglio 2015
Opening Maria Gadu
Trento
Suoni Di Marca

Mercoledì, 29 Luglio 2015
Opening Niccolò Fabi
Fiorenzuola D’arda (PC)
Dal Mississipi Al Po

Giovedì, 30 Luglio 2015
Revine Lago (TV)
Lago Film Fest

Domenica, 2 Agosto 2015
Cuneo
Exco

Lunedì, 3 Agosto 2015
Sauze D’oulx (TO)
Scenario Montagna

Mercoledì, 5 Agosto 2015
Castel San Pietro (BO)
Il Giardino Degli Angeli

Sabato, 8 Agosto 2015
Opening Niccolò Fabi
Spello (PG)
Le Notti Dell’utopia

Domenica, 9 Agosto 2015
Opening Niccolò Fabi
Ravello (SA)
Ravello Festival

Lunedì, 10 Agosto 2015
Scario (SA)
Oasi

Venerdì, 14 Agosto 2015
Bardonecchia (TO)
Borgo Vecchio Social Club

Giovedì, 20 Agosto 2015
Opening Niccolò Fabi
Orvieto (TR)
Umbria Folk Fest

Tour: Cantabile 2

Sabato, 29 Agosto 2015
Torino
Todays

Sabato, 29 Agosto 2015
Torino
Todays

Cecilia è stata inoltre scelta per il BlaBla Harp Tour, il primo tour promosso da BlaBlaCar (www.blablacar.it), la piattaforma di ride sharing che mette in contatto automobilisti con posti liberi a bordo e passeggeri che desiderano viaggiare nella stessa direzione, permettendo loro di condividere le spese di viaggio.
Durante la registrazione del disco ad Aosta e in occasione dell’Inaspettato Tour (45 date solo nel 2014), Cecilia ha usufruito del servizio come conducente: dato lo strumento molto ingombrante, l’opportunità di viaggiare in auto ha cambiato la vita di Cecilia che, oltre alla comodità e alla possibilità di risparmiare, ha potuto incontrare e chiacchierare con persone sempre diverse e ascoltare le loro storie.
Come qualsiasi altro utente, per le sei tappe del suo tour 2015 Cecilia ha offerto passaggi ad altri viaggiatori, ma a bordo c’erano tre piccole telecamere che hanno ripreso i viaggi. E, arrivati a destinazione, Cecilia si è esibita nelle piazze, come una vera e propria Busker.

L’iniziativa verrà presentata e raccontata anche al Salone Internazionale del Libro e della Musica di Torino presso lo spazio di BlaBlaCar.

Per maggiori informazioni:

Sito internet: www.ceciliaharp.com
Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC_fWMCaXdiDaUQLTqDg3RWg
Facebook: https://www.facebook.com/ceciliaharpmusic
Twitter: https://www.twitter.com/cecilia_harp

Biografia breve dell’artista:

La storia inizia nel 1994 quando, a 5 anni, Cecilia rimane affascinata da un’arpa vista in TV.
A 9 anni riceve la prima arpa e 2 anni dopo entra in Conservatorio.
A 15 anni viene inserita nell’orchestra diretta dal jazzista Furio di Castri e nel coro del Conservatorio.
Ottenuto il diploma al Conservatorio, Cecilia “fugge” a Los Angeles e si mantiene grazie al busking i primi mesi, a cui seguiranno diverse esperienze con artisti locali molto conosciuti. Tre mesi dopo torna a Torino da dove riparte scegliendo questa volta la vita da marinaio: si imbarca otto mesi per “allietare” le orecchie dei turisti in crociera. Lì capisce che “fare male quello che si ama è terribile”, ma quest’esperienza le permette di conoscere tanti posti (dall’India alla Cina, dal Mediterraneo alla Penisola Arabica) e arricchirsi di volti e storie.
Grazie all’incontro con il produttore Raffaele “Neda” D’Anello – MeatBeat Studio – scopre l’elettronica e le si spalancano le porte di nuove possibilità espressive, sia strumentali che vocali. L’arpa inaspettatamente pop diventa il punto di partenza per raccontarsi e raccontare ciò che ha intorno.
Intensa è la sua attività live che nel 2014 l’ha portata a tenere oltre 40 concerti in giro per l’Italia.
Il 2015, per Cecilia, si apre con due progetti internazionali. Firma il tema musicale di 6Bianca, il primo serial teatrale italiano, prodotto dal Teatro Stabile di Torino e Scuola Holden, scritto da Stephen Amidon (suo il romanzo Il Capitale umano da cui Paolo Virzì ha tratto l’omonimo film, selezionato per la candidatura all’Oscar 2015) per la regia di Serena Sinigaglia, e si esibisce in Danimarca con il proprio repertorio di inediti insieme alla compagnia Cantabile2, nello spettacolo Ord mellem rum (The space between two words).
Il 21 aprile esce per “Qui Base Luna” il suo primo disco di inediti: 12 canzoni, scritte in italiano e inglese, che hanno come protagonista una sintesi poetica di voce, arpa e, per la prima volta, elettronica.

Ti potrebbe interessare anche...