Angela Kinczly presentazione in anteprima di “TENSE DISORDER” ep. al Carmen Town

CARMEN TOWN
Via Fratelli Bandiera (Brescia)
presenta
Mercoledi 7 dicembre 2016

Angela Kinczly
presentazione
in anteprima di “TENSE DISORDER” ep.
Il ritorno sulle scene dell’artista bresciana in una nuova veste e con la produzione artistica di Francesco D’Abbraccio degli Aucan.
Dopo un periodo di silenzio di circa tre anni torna sulle scene l’artista italo-ungherese Angela Kinczly. Il nuovo ep dal titolo “Tense Disorder” (Neurosen/SRI Prod’s, 2016) rappresenta un ritorno a galla come dopo aver trattenuto il fiato fino all’ultimo, un rialzarsi dopo un lungo sonno. Abbandonata la lingua italiana e l’approccio pop-cantautorale di “La visita” (Qui Base Luna, 2013), ora ci si immerge in atmosfere elettroniche di stampo mitteleuropeo. Dubstep, techno-ambient, sonorità care alla Bristol di fine Anni ’90 e alla Berlino degli Anni X: così nascono i brani del nuovo lavoro discografico. Fondamentale l’incontro con Francesco D’Abbraccio degli Aucan e che ha curato la produzione artistica dei primi tre brani di “Tense Disorder” i quali rappresentano una sorta di concept. La quarta traccia “A Notion” prodotta invece da la Tarma.
Sul palco con Angela (voce, chitarra), ci saranno Isacco Zanola (elettronica) e Michele Zuccarelli Gennasi (batteria).
Angela nasce e vive a Brescia, malgrado il cognome che rivela le sue origini ungheresi. Intraprende lo studio della musica da bambina con il clarinetto e la chitarra, diplomandosi in chitarra classica presso il conservatorio cittadino. Dopo aver frequentato contemporaneamente cantine di rockettari visionari, formazioni cameristiche classiche e marching band, comincia a scrivere canzoni di suo pugno alla chitarra, e inizia ad esibirsi in duo col chitarrista Maurizio Rinaldi. Registra in breve tempo un primo lavoro omonimo insieme a Isacco Zanola (elettronica, piano, basso) e Maurizio (chitarra, effetti), nel quale la ricerca sonora va oltre il puro cantautorato, è una miscela di elettronica, influenze jazz e folk.
Nel 2007 pubblica il suo primo album, “The Legendary Indian Aquarium and Other Stories”, prodotto e registrato da Isacco Zanola, per Kandinsky Records, con distribuzione Audioglobe. Il disco riceve ottime recensioni, le canzoni in esso contenute spaziano tra diversi generi e idiomi e il lavoro viene etichettato come ‘elettrofolk’. L’attività promozionale, oltre ad interviste per radio e giornali, si basa soprattutto su numerosi concerti principalmente nel circuito indie.
In questo periodo si consolida anche la collaborazione con la musicista Ombretta Ghidini e l’attrice Laura Mantovi insieme alla quali fonda il trio folk “Freaky Mermaids”. Pubblicano proprio nel 2007 il loro primo EP “Freaky Circus” (2007), cui farà seguito un disco “Moonshine Once Betrayed Me” nel 2011, entrambi contenenti composizioni originali scritte dalle due musiciste.
Nel 2008 Robert Kirby, collaboratore di Nick Drake, scrive un arrangiamento orchestrale di un brano di Angela, “Jane’s Choice” che viene eseguito durante una serata in omaggio a Drake con l’orchestra diretta da Kirby stesso (Festival della creatività, Firenze), alla quale partecipano anche Roberto Angelini e Marco Parente.
Il 2009 segna l’inizio di una nuova fase creativa scaturita dall’incontro con Stefano Castagna (Ritmo&Blu) che ha portato alla realizzazione di “Phoenix” (Segesto Invenzioni, aprile 2010), un Ep contenente cinque canzoni inedite, che segnano una svolta artistica su più fronti: nella scelta dell’italiano per i testi e nella strumentazione arricchita da nuove collaborazioni (Elisabetta Citterio, Corimé, Giovanni Ferrario, Luca Formentini, Carmelo Leotta, Emanuele Maniscalco e Massimo Saviola).
Nell’agosto 2010 partecipa insieme a Max Gazzè in un tributo al concept album dei Genesis “The Lamb Lies Down on Broadway” tenutosi a Firenze.
Collabora con Aucan, insieme ai quali scrive e interpreta “Blurred”, contenuta nel loro ultimo disco “Black Rainbow” uscito a febbraio 2011 (La Tempesta International).
Nel 2013 pubblica il suo ultimo disco “La visita” per Qui Base Luna sempre sotto la produzione di Stefano Castagna, undici nuove composizioni frutto di un lungo percorso di elaborazione artistica sia nei testi, tutti in italiano, che nella musica.
Nel 2014 presta la propria voce al singolo “Vertigo” dei bresciani Pink Holy Days. A luglio di quell’anno è ospite a Casa Bertallot, la nuova trasmissione radio del rinomato DJ, per una diretta alla quale partecipa con un mini live e un’intervista.
Docente di chitarra in diverse scuole della sua città, collabora con vari progetti della scena locale (Teatro 19, Claudia Ferretti, Jet Set Roger, Allumettes Tempete, Giovanni Peli).
Il live sarà miscelato con il dj set di Peak Nick e visual di Rami.
ingresso libero
dalle 21.30
per informazioni 3293987957
http://www.carmentown.it/
https://www.facebook.com/carmen.town.7/

10total visits,1visits today