Andrea Pozza: quattro date a Londra con il suo album “Siciliana” registrato tra Italia e UK

Una nuova tournée (la quinta in tre anni) per uno dei migliori e più apprezzati pianisti della scena jazz nazionale ed internazionale, Andrea Pozza che ritorna in Inghilterra per quattro concerti nella capitale londinese. Andrea Pozza, presenterà il suo ultimo album “Siciliana” – un omaggio ai grandi pianisti compositori che hanno segnato in maniera indelebile la storia della musica, da Bach a Chick Corea, dal Seicento ai giorni nostri – realizzato in trio con Andrew Cleyndert (cb) e Mark Taylor (dr) per l’etichetta inglese Trio Records. Il tour che prenderà il via il prossimo lunedì 12 giugno al Ronnie Scott’s Jazz Club, proseguirà fino a giovedì 15 giugno e farà tappa in alcuni tra i più prestigiosi jazz club di Londra.  Per questa occasione Andrea Pozza sarà accompagnato da alcuni tra i più conosciuti ed apprezzati jazzisti della scena musicale inglese: Dave Green al basso, Steve Brown e Shane Forbes alla batteria.

Di seguito le date del tour:

  • Lunedì 12 giugno Ronnie Scott’s Jazz Club
  • Martedì 13 giugno Spike’s Place Jazz Club
  • Mercoledì 14 Boisdale Belgravia
  • Giovedì 15 Saffron Walden

Andrea Pozza vanta una solida carriera nazionale ed internazionale che lo ha visto protagonista in Estremo Oriente, in America ed in Europa. Musicista eclettico capace di affrontare con grande disinvoltura qualsiasi repertorio, è sia leader carismatico sia partner ideale per grandi artisti che trovano in lui empatia e innato interplay. Andrea Pozza ha debuttato a soli 13 anni e da allora si è esibito al fianco di alcuni “mostri sacri” della storia del jazz: Harry “Sweet” Edison, Bobby Durham, Chet Baker, Al Grey, George Coleman, Charlie Mariano, Lee Konitz, Sal Nistico, Massimo Urbani, Luciano Milanese e molti altri ancora. Andrea Pozza ha fatto parte del Quintetto di Enrico Rava (insieme a Roberto Gatto, Rosario Bonaccorso e Gianluca Petrella, andando a sostituire Stefano Bollani) dal 2004 al 2008 col quale ha inciso per la ECM “The Words And The Days” (uscito nel 2007). Collaborazioni importanti anche quelle con Sal Nistico e Gianni Basso, con il quale ha collaborato stabilmente per più di 25 anni ed inciso numerosi cd, tra i quali particolarmente significativo quello interamente dedicato alla musica di Billy Strayhorn. Intensa la sua attività concertistica che lo porta costantemente in tour in Italia e in Europa, dalla Gran Bretagna alla Svizzera, dalla Germania al Portogallo, alla guida delle formazioni a suo nome. Pozza collabora stabilmente, tra gli altri, con Enrico Rava, Fabrizio Bosso, Scott Hamilton, Steve Grossman, Tullio DePiscopo, Dado Moroni, Ferenc Nemeth, Bob Sheppard, Antony Pinciotti, Furio Di Castri e tanti altri. Andrea Pozza è inoltre protagonista di numerosi progetti discografici a suo nome. L’album più recente si intitola “Siciliana” realizzato in trio con Andrew Cleyndert e Mark Taylor (Trio Records, Inghilterra, 2016). In precedenza ha pubblicato “I Could Write a Book” (gennaio 2014) e “Who cares?” (dicembre 2014) in super audio cd e vinile, in duo con Scott Hamilton; e “A Jellyfish From The Bosphorus” (ABEAT REC, 2013) in trio, inciso tra l’Italia ed il Regno Unito. Del 2011 è invece il suo esordio discografico con l’Andrea Pozza European Quintet, intitolato “Gull’s Flight” (ABEAT REC, 2011) e che coinvolge i musicisti inglesi e olandesi.

 

Ufficio Stampa Andrea Pozza: Stefania Schintu Top1 Communication

Per interviste e recensioni album: [email protected]

 

www.andreapozza.it  – www.facebook.com/andreapozzajazz

Facebook Comments

373total visits,1visits today

You may also like...