“Ammore Vero” : il nuovo singolo de i MARCONDIRO

Si intitola “Ammore Vero” il nuovo singolo de i MARCONDIRO scritta insieme ad HER (ErmaPia Castriota) in radio e negli store digitali dal 1 giugno. Il video che accompagna la canzone vede come protagonista l’attore Stefano Fresi, conosciuto durante la rassegna “Bentornati Cantautori” che, dopo aver visto e ascoltato la performance dei MARCONDIRO, complimentandosi pubblicamente ha dato il “là” ad una collaborazione artistica basata sulla grande stima reciproca.

Il soggetto  del video di “Ammore Vero” è tratto dal libro di Vasco Rialzo,  autore dissacrante e provocatore, “Il Diavolo beve spritz

Un uomo(Stefano Fresi), stanco della sua vita da “sfigato”,  seduto al bancone di un bar dice a se stesso, che farebbe qualunque cosa per cambiare la sua vita…. anche un patto con il Diavolo. Mentre sorseggia pensieroso, da solo al bancone, dalla porta entra una bellissima donna vestita di rosso che si siede di fronte a lui, ordina uno spritz e gli dice di essere il Diavolo. L’uomo allora le chiede subito le cose più ovvie e banali , ovvero: soldi, salute e sesso in quantità! Il Diavolo gli dice che non avrà problemi a dargli tutto questo in cambio della sua anima. I due brindano! L’uomo accetta, contento e pensando che potrà finalmente vivere felice ed innamorarsi, ma riceve dal Diavolo questa risposta: “NON CONOSCERAI MAI L’ #AmmoreVero !!!” L’uomo ora “figo”, ma insoddisfatto, decide di andare a cercare il suo #AmmoreVero negli Inferi, tra le anime perse. L’ Inferno è una Discoteca,  dove risuona sempre la stessa canzoncina: “l’ #AmmoreVero è un fiore raro, che se lo cerchi, non ti troverà…”.

 

E’ molto tempo che calchi palcoscenici musicali, come puoi definire la tua evoluzione e il tuo percorso?

In Divenire. Non ho mai amato la staticità e difatti la nostra produzione è caratterizzata da una trasformazione evolutiva e volitiva, continua… 

 

Come nasce una tua canzone, a che cosa ti ispiri?

Non c’è un sistema od un utilizzo sistematico di un metodo. Mi piace non scrivere la prima cosa che mi viene in mente, ma far decantare l’Idea.  Molto spesso parto da un’idea testuale. Non ho mai tollerato il finto inglese, preferisco partire dal vero italiano, sempre prendendomi poco sul serio… Sperando di scrivere un giorno in #Esperanto.

 

Con chi del panorama musicale italiano ed internazionale ti piacerebbe lavorare e chi senti più simile a te?

Apprezzo e stimo gli artisti coraggiosi e furbi. Ecco, collaborerei volentieri con uno di loro. 

Quali sono le caratteristiche che utilizzi per definire una buona canzone?

Cantabile, affettiva, andamento melodico sinusoidale, ma soprattutto quando sento un brivido piacevole ogni volta che la ascolto.

Cosa chiederesti, e mi ispiro al video del tuo singolo, in prima persona al diavolo se lo avessi di fronte? Scenderesti a patti con lui?

Ovviamente, gli chiederei #AmmoreVero per tutti!

 I  tuoi punti forte sono  l’ironia e l’originalità, concordi?

Concordo. 

Progetti per il futuro? Esibizioni in programma per l’estate?

Questa estate sarà calda poiché lavoreremo sul missaggio del nuovo disco dei #MARCONDIRO, l’ultimo della triologia su l’ “Essere Umani”. Ci rinfrescheremo tuttavia dalle fatiche da studio di registrazione e dal calore delle macchine, con qualche concerto in giro per il #BelPaese.  

 

Biografia

Nato a Cosenza il 20/12/ 1976. Nel 2001 coproduce i Konsentia, CNI. Nel 2002/2004 è in tournèe fra Italia, Canada ed Irlanda con RADIOCONCERTO.  Compone colonne sonore per Rai Trade. Nel 2011 esce  SpettAttore(Just1/Halidon). Vincenzo Mollica definisce originale il singolo “Il Salto” all’interno della trasmissione DoReCiakGulp del TG1.  Nel 2016 esce il secondo disco OMO L’Evo-Mediatico In-Forma-Canzone (PARODOI/CNI) presentato a Roma per MEMO RAI 5. I singoli estratti sono  recensiti su L’Espresso, Il Fatto Quotidiano, Huffington Post, Vinile. Partecipa al Tenco Ascolta 2016. Nel novembre 2017 partecipa alla rassegna “Cose di Amilcare” organizzata dal club Tenco a Barcellona. Nel dicembre dello stesso anno partecipa al MEIllennials al Monk di Roma. Attualmente, dopo la vittoria del “Festival dei Castelli Romani 2017” i Marcondiro sono al lavoro per le registrazioni del nuovo disco previsto dopo l’estate che verrà in gran parte realizzato a Roma con macchine vintage PARODOI e prevede diverse collaborazioni con grandi musicisti: Paolo Giovenchi e Lucio Bardi (Band di Francesco De Gregori), Nour Eddine, Antonello D’Urso( Franco Battiato, Angelo Branduardi).

 

LINK AL VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=rSAeZMcUwwI