ADRIANO FORMOSO “Non ho mai capito”

Adriano Formoso, musicista e cantautore, psicologo, psicoterapeuta e psicoanalista di gruppo, vive e lavora a Milano, coadiuvando la sua professione clinica con quella artistica. Mente e corpo, musica e medicina…

Dopo circa dieci anni di ricerca insieme ai suoi collaboratori, fonda la ‘Neuropsicofonia’, una disciplina che integra le conoscenze di neurologia e psicologia con lo studio dei suoni e della musica. Essa indaga gli effetti che le stimolazioni acustiche, come particolari frequenze e toni bineurali, hanno su corpo e psiche, due entità inscindibili. 

Questi attenti studi sulle frequenze che agiscono a livello benevolo su corpo e mente, gli hanno così permesso di utilizzare la musica in campo clinico come forma di musicoterapia recettiva, mettendo in relazione musica e cervello e creando canzoni terapeutiche che contengono toni bineurali e frequenze neuropsicofoniche.

Nel 2018 è stato presentato al ‘Salone Internazionale del libro’ di Torino il suo libro intitolato ‘Nascere a tempo di rock’, che tratta del lavoro di ricerca sul legame tra musica e cervello. Il lavoro è anche accompagnato da due CD di brani neuropsicofonici per curare il corpo. 

Nel 2019 ha pubblicato una canzone neuropsicofonica dal titolo ‘La zanzarina FTS’, frutto di un lungo lavoro di studio poiché, agendo sul cortisolo, contribuisce alla riduzione dello stress e migliora il tono dell’umore. Viene infatti utilizzata per aumentare l’attenzione su bambini affetti da disturbo specifico dell’apprendimento (DSA), di cui Formoso si occupa nella sua clinica.

Nel 2019 partecipa a ‘Miracolo italiano’ di RAI Radio2, insieme a Fabio Canino, come psicanalista del Festival di Sanremo.

Per l’edizione 2020 della kermesse sanremese, dà il suo contributo medico sempre per RAI Radio 2, con Filippo Solibello.

L’ultimo singolo del cantautore, dal titolo ‘Non ho mai capito’ (per l’etichetta Believe Digital), è stato scritto e cantato per far stare bene chi lo ascolta, attraverso una ritmica ed una musicalità in linea con l’ideologia della psicoterapia musicale.

Brano denso di frequenze che agiscono sul cuore, è stato testato con risultati positivi su persone che soffrono di aritmie su base psicogena derivanti dall’ansia.

“Ho proposto ai miei collaboratori di presentare questo brano come secondo singolo, affinché il nostro progetto tenesse conto anche della necessaria sincronicità in un viaggio che unisce la relazione d’aiuto con la medicina e l’arte. ‘Non ho mai capito’, con il suo principio attivo e contenuto psicoterapico, è la scelta che meglio rappresenta l’intenzione.” afferma il cantautore.

Il tema è la dichiarazione a gran voce che ognuno è artefice della propria vita, intesa a 360°, oltre il corpo e l’esperienza terrena. Non ho mai capito che forse avevo già capito tutto, che la vera forza è da ricercarsi in me, che la vita va vissuta appieno come voglio io e con una sana gioia di vivere, che se sono ancora qua è perché qualcosa infondo l’ho capito… 

“Falla tua questa mia voce

per chi non può parlare

scendendo da una croce

per venirti ad aiutare”

La voce di Adriano, a tratti dolce ed armoniosa, a tratti limpida e squillante, sempre sicura e tranquillizzante, gioca con stimolanti passaggi ritmici e sonori che solleticano i sensi dell’ascoltatore. 

Toccante il passaggio finale, in cui il cantautore recita con voce roca, quasi a monito, parole stupende e molto profonde.

“Se la tua vita traballa

accogli il cambiamento 

e tutto sarà danza

non smettere mai mai di ballare

ogni tuo passo è una danza vitale

accogli il cambiamento 

è l’unica costante 

rinascere è un dovere

se non sai più com’eri ieri”

Un sound fresco e danzerino accompagna il brano per tutta la sua durata, trasmettendo vibrazioni decisamente positive e benefiche. Il riff si sviluppa con un aumento di ritmo e volume, che seguono ed accompagnano il crescendo della voce.

La copertina immortala il primo piano del cantautore in un’immagine in bianco e nero, con uno scorcio della sua chitarra accanto a lui. Lo sguardo profondo, sicuro ma soprattutto rassicurante, è il bel preludio di un brano da cui si può trarre davvero beneficio.

Il videoclip ha come protagonisti Formoso, la sua chitarra e la bellezza e frenesia della città metropolitana di Londra. 

Spiega l’artista “Ho scelto Londra perché è una città che amo e che rappresenta il luogo dove molti dei miei ragazzi del Centro di Neuropsicofonia vanno per esperienze di lavoro ma soprattutto di autonomia nella propria crescita personale. Una delle città europee dove è possibile vivere sottraendosi agli sguardi indiscreti di culture che, in altri luoghi, condizionano il nostro sviluppo nell’arco della vita. E la canzone ci parla proprio di questo”.

 

Non appena possibile prenderà il via il ‘Formoso Therapy Show’, un grande spettacolo con direzione artistica del teatro Zelig, che partirà appunto dal famoso teatro di Milano. Uno spettacolo di musica e terapia, durante il quale verranno sviscerate le dinamiche della vita, per migliorare se stessi e superare le proprie questioni conflittuali. Sarà una vera e propria psicoterapia di gruppo con il pubblico, in cui ciascuno potrà fare esercizio su di sé attraverso le canzoni. Uno strumento perfetto per chi non ha tempo e modo di pensare al proprio benessere psicologico, da utilizzare anche con la propria famiglia ed affetti.

Adriano ci insegna che “per stare bene nella vita bisogna abbracciare il cambiamento come unica costante dell’esistenza. Tutto ciò che non ci permette di essere sereni è il legarci in maniera statica ad un qualcosa che non è statico: la vita. Nella vita noi siamo tante vite diverse, dobbiamo morire e rinascere tante volte. La vita è una breve tappa del nostro essere eterni, che non inizia con la nascita e non finisce con la morte del corpo. La vita è un fiume che passa, il fiume è sempre lo stesso ma l’acqua cambia costantemente. Non lasciatevi intrappolare dalla paura del cambiamento!”

A breve uscirà un videoclip tutto nuovo, del quale però non ci svela ancora nulla.

Adriano Formoso, uomo di scienza ed arte, un vero e proprio psicoterapeuta cantautore che, con apparente leggerezza, ci sta fornendo la chiave di volta per un’esistenza più leggera. Ora sta a noi farne buon uso!

Stefania Castino Oramusica, Orasanremo 2020, Sanremo 2020, Covid-19, Italia

copertina singolo non ho mai capito 1

[Voti: 0   Media: 0/5]
Scroll Up