The Progressive Show: sabato 24 giugno allo Spazio Teatro 89 di Milano è in programma il festival di musica Prog

MILANO – È un vero e proprio festival del Prog Rock quello in programma allo Spazio Teatro 89 di Milano sabato 24 giugno (dalle ore 18.30 in poi; ingresso 10-15 euro): tre formazioni della scena cittadina – Talking Drum, JTBTB e Get’em Out – renderanno omaggio a tre gruppi che hanno segnato la storia della musica rock nella prima metà degli anni Settanta. La maratona di rock progressivo organizzata nell’auditorium polifunzionale di via Fratelli Zoia 89 scatterà alle ore 18.30 con l’esibizione dei Talking Drum, band composta da sei elementi che provengono dai più svariati contesti elettrici e acustici e che eseguiranno i brani composti dai King Crimson nel triennio 1972-1974.
Etichettati da sempre come band progressive (e definiti dal batterista Bill Bruford “la mia casa spirituale con un letto di chiodi”), i King Crimson sono stati in quel periodo un’esplosiva combinazione di hard ante litteram, rock-jazz, musica contemporanea e improvvisazione di gruppo, con sporadiche venature prog. I Talking Drum (il cui nome riprende un famoso brano di quel periodo) sono maggiormente orientati a far rivivere l’impatto delle esibizioni live di Robert Fripp e soci piuttosto che riproporre i dischi registrati in studio. I Talking Drum sono Fulvio Monti (voce), Renato Giacomelli (batteria e percussioni), Andrea Guizzetti (tastiere), Lucio Paciello (basso elettrico), Fabio Martini (ance) e Roberto Bartolini (chitarra).
Per il secondo concerto della giornata, sul palco dello Spazio Teatro 89 salirà la Jethro Tull Benefit Tribute Band, in breve JTBTB, formazione milanese impegnata a rinnovare il mito dei primi Jethro Tull, tra i più importanti gruppi rock di sempre, dagli esordi al capolavoro di “Aqualung”, capaci di creare un’alchimia unica di blues, folk, jazz e, naturalmente, Progressive Rock. La Jethro Tull Benefit Tribute Band è composta da Walter Marocchi (chitarra elettrica, tastiere, cori, mandolino), Giulio Quario (chitarra acustica ed elettrica), Mario Eugenio Cominotti (voce, flauto traverso, armoniche diatoniche), Maurizio Mambretti (basso elettrico, tastiere) e Roberto Gigliotti (batteria, percussioni, cori).
Il live di chiusura, che inizierà alle ore 22, è affidato ai Get’em Out, tribute band dei Genesis. Dal 2005 i Get’em Out (Franco Giaffreda, voce solista e flauto; Dario D’Amore, tastiere, chitarra acustica e voce; Renato Giacomelli, batteria, voce; Gianfranco Oliver, chitarre, basso, voce; Gianluca Oliveri, chitarre, Sitar) hanno avviato un progetto con l’ambizioso obiettivo di ricreare la magica atmosfera della musica del gruppo inglese nel periodo in cui Peter Gabriel ne era la voce solista (1970-1975), quando la band britannica era una delle stelle più brillanti del firmamento Progressive. Grazie alla meticolosa ricerca dei suoni e delle dinamiche presenti nelle storiche incisioni in studio dei Genesis, all’utilizzo di strumenti vintage, a un’enorme mole di lavoro di trascrizione delle parti originali e a un occhio attento all’aspetto scenografico, i Get’em Out sono diventati una delle tribute band italiane più apprezzate. Il repertorio proposto include numerose incursioni negli album più significativi dei Genesis quali Trespass, Nursery Cryme, Foxtrot, Selling England by the Pound e The Lamb Lies Down on Broadway in cui spiccano capolavori come The Musical Box, Supper’s Ready, Firth of Fifth e The Cinema Show.

SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, Milano
Tel: 02-40914901; [email protected]; www.spazioteatro89.org

THE PROGRESSIVE SHOW – Festival Prog Rock
Inizio concerti ore 18.30
Ingresso: 10 euro per i primi due concerti (dalle ore 18.30); 10 euro per il concerto delle ore 22; 15 euro per tutti i concerti.

149total visits,1visits today

Precedente Rutier + Fusha Gipsy Duo alla Conca d'Oro Lido Salò (Brescia) Successivo MARIANTONIA CASTALDO “HELLO HELLO” È IL NUOVO BRANO DANCE COLONNA SONORA DEL NUOVO FILM DI MASSIMO CECCHERINI