SERENA CARELLA IN FINALE NEL “SANREMO MUSIC AWARDS” A SANREMO

Serena Carella di Casette D’Ete, si è aggiudicata il passaggio alla finale della famosa Kermesse sanremese, ieri sera, partecipando al concorso “In Canto” organizzato da Alessia Ripani e Manola Morlacco. Il concorso canoro si è svolto in 3 serate, culminato poi nella finale proprio ieri sera, alla caffetteria Arlecchino di Monte Urano. La giuria, composta da Giorgio Strada, Lucia Marziali, Simona Mulè, Roberto Pieragostini, Leonardo Perticarà e Nicola Convertino, ha avuto momenti di incertezze nel scegliere i 5 vincitori, in particolare il giudizio della giuria è stato benevolo per la piccola Serena Carella che ha sorpreso per le sue doti canore, nonostante la piccola età. Per Serena ora si aprono delle possibilità perché l’11.Febbraio, a Sanremo, sarà al vaglio della critica, insieme ai finalisti provenienti da tutta Italia; produttori, discografici, giornalisti, sponsor di settore, saranno tutti lì, attirati naturalmente dal Festival di Sanremo, ma pronti sempre ad ascoltare le giovani proposte che ogni anno si cimentano al concorso del “Sanremo Music Awards”. La location è prestigiosa, la stessa di “Sarà Sanremo” che l’altra sera abbiamo visto presentare da Carlo Conti in prima serata su Rai 1, ossia Villa Ormond, nel cuore di Sanremo, e poi, la sera, tutti al Gran Galà al Golf Club di Sanremo. Serena sarà comunque ospite al Tarabrooch di San benedetto del Tronto mercoledì 21.Dicembre per le selezioni del “Sanremo Music Awards” per la regione Marche, ma di diritto è stata già scelta per la finale di Febbraio nella città dei fiori. Dal concorso “In Canto” sono stati comunque selezionati altri ragazzi per partecipare alla finale regionale per le Marche del “Sanremo Music Awards” e sono: Eris Ernesto Castro Molina, Eleonora Falino, Sara Paniccià, Alice Rosati, Michele Mobbili, Alessia Gismondi, Ariel Herrera Diaz, Alessandra Mariani, Stefano Acciaresi, Valentina Giustozzi, Elisa Fioretti e Sara Bettarelli. Il Patron del “Sanremo Music Awards”, Nicola Convertino, nello specifico in qualità di giurato, ha scelto i ragazzi basandosi su alcune regole che normalmente caratterizzano quasi tutti i concorsi, tralasciando l’immagine, come da regolamento del concorso “In Canto”, però nel caso di Serena Carella, associata alla voce, sicuramente di rilievo, vi è anche un’immagine giusta; tipica ragazza acqua e sapone, semplice, tipico visino telegenico, un po’ come lo era la Pausini agli esordi della sua carriera, speriamo che questa associazione di qualità sia valida per accaparrarsi almeno uno dei 14 “Awards” in palio a Febbraio.

30total visits,1visits today