Mauro Uselli Solo et Pensoso

UN FIL ROUGE PER LEGGERE TRA I RIGHI DEL GENIO DI LIPSIA.  Quando l’eclettico Mauro Uselli, che passando attraverso lo studio di vari strumenti  era approdato al flauto, incontra la musica scritta dal Kapellmeister della Thomaskierche, è amore ‘a prima vista’! Il giovane flautista comincia a proporre al suo pubblico londinese originali trascrizioni per flauto solo, tratte da opere scritte per violino, per violoncello e per clavicembalo. Usando la sua florida sensibilità segue un fil rouge interpretativo, come i marinai che dovevano separare l’una dall’altra le gomene aggrovigliate, esplorando ogni possibilità tecnica della partitura ed esaltandone la tavolozza ricca di sonorità razionali ed emozionali. Entusasta del buon esito ottenuto decide di portare il suo originale live dal titolo I LOVE BACH in diverse città inglesi, proseguendo per nuove tappe in Italia e Francia fino ad arrivare in Cina. Nel frattempo si esibisce in alcuni prestigiosi teatri europei come il Covent Garden Theatre a Londra e il teatro Ermitage in Russia. Quest’estate c’è la possibilità di ascoltare Mauro Uselli ad Alghero, all’appuntamento di domenica 2 luglio alle ore 20,30 presso il Museo diocesano d’Arte Sacra; attivo ormai da 17 anni, tra le sue iniziative inserisce periodicamente concerti di musica classica e Jazz. Il concerto del M° Uselli, Solo et pensoso, è una riflessione flautistica su programma che nasce dalla trascrizione di alcuni concerti per strumento solo, scritti dal grande Johan Sebastian Bach.

428total visits,1visits today

Precedente Monikà in radio con il singolo Stanze chiuse Successivo Beatrice Tacco 12 il nuovo singolo di Martix