Grande successo per il videoclip Last Horizon del chitarrista Gaetano Guardino

Grande successo per il videoclip Last Horizon del chitarrista italiano Gaetano Guardino, tantissimi gli artisti nazionali e internazionali che hanno apprezzato, lo stesso Brian May (Queen) è rimasto affascinato da questo lavoro.

Recensito e intervistato dalle più importanti testate giornalistiche come “La Repubblica”, “Il Resto del Carlino”, “La Sicilia” e Tv Nazionali come RAI 3, ecc.

Biografia

Guardino Gaetano, chitarrista italiano.

Laureato in Chitarra presso il Conservatorio Statale di Musica “G.B. Pergolesi” di Fermo sotto la guida del M° Claudio Marcotulli.

Cresciuto in un ambiente familiare sensibile al fascino della arti sonore, inizia lo studio della chitarra classica sotto la guida del padre, all’ età di sei anni. L’iscrizione ad una scuola media secondaria ad indirizzo musicale, gli consente di perfezionare il rapporto con il suo strumento e di prendere parte ad alcune rassegne musicali nazionali.

Nel 2003 decide di esplorare le sonorità graffianti e trasgressive della musica pop-rock, fondando il gruppo musicale “Blizzard“. Dopo tre anni di esperienze live sul suolo agrigentino, Gaetano lascia però la band.

Nel 2004 entra al conservatorio di Ribera e studia con il maestro Riccardo Ferrara. Preziosi, dal punto di vista formativo, sono  gli incontri con chitarristi di indiscussa fama, come Santi D’Angelo, Gigi Cifarelli, Luca Meneghello e Giorgio Buttitta.

Nel 2008 Gaetano si unisce ad una nuova formazione musicale, i “Plainsboro“, con la quale si impone all’attenzione di un pubblico più vasto, arrivando in semifinale alla rassegna nazionale “Sanremo Rock“.

Accanto alla passione per la chitarra elettrica, irrobustita da periodi di studio effettuati sotto la guida di chitarristi come Osvaldo Lo Iacono e Gai Bennici, il nostro continua sempre ad approfondire lo studio della chitarra classica.

Nello stesso anno partecipa ad un masterclass in “Tecnica e Interpretazione Chitarristica“, tenuto a Catania dal maestro Giulio Tampalini, aprendo un periodo intenso di esperienze e collaborazoni.

Gaetano ha infatti l’opportunità di prendere parte ad altri due prestigiosi masterclass: il primo ad Altidona, con Claudio Marcotulli; il secondo a Messina, con Steve Vai.

Nel 2009 supera le ammissioni al conservatorio di Fermo, piazzandosi al primo posto. Nello stesso anno registra le chitarre insieme ad un quartetto d’archi, per la colonna sonora del documentario “Viaggio a Lampedusa“, diretto dal maestro Antonio Giovanni Bono, e andato in onda in tutta Italia.

Trasferitosi nella città suddetta, il giovane chitarrista saccense coglie l’occasione per mettersi in contatto, e studiare, con Luca Colombo, uno dei turnisti più ricercati nella scena del panorama musicale italiano.

In prospettiva di un impiego professionale proprio come turnista, Gaetano lavora alla pianificazione di alcuni incontri-studio con chitarristi di fama internazionale (Tommy Emmanuel, Stef Burns, Robben Ford, Steve Morse, Paul Gilbert, Scott Henderson, Larry Carlton, Carl Varheyen, Guthrie Govan, Frank Gambale, Greg Howe, Steve Trovato, Andy Timmons, Marty Friedman,  Jennifer Batten, Thomas Blug, Michael Angelo Batio, Mel Gaynor, Jesùs Pineda Arjona, Victor Bravo Gonzales, Roland Dyens, Leo Brouwer, Marcin Dylla, David Russell, Guido Fichtner, Ricky Portera, Massimo Varini, Giacomo Castellano, Dodi Battaglia, Corrado Rustici, Stefano Palamidessi, Pietro Antinori, Massimo Lonardi, Rosario Cicero, Arturo Tallini, Vito Nicola Paradiso, Adriano Dallapè).

Queste esperienze gli permettono di affinare le sue conoscenze nel campo dell’effettistica e degli arrangiamenti, oltre ad aprire nuovi orizzonti d’ascolto nello stile del Funky e della Disco music.

Nel 2010 ha l’oppurtinità di partecipare ad un master in una prestigiosa scuola londinese, la “Tech Music School“, dove ha modo di perfezionarsi ulteriormente e studiare con grandi maestri della musica internazionale come John Wheatcroft (Carl Palmer, John Jorgenson, Elton John, Mike Stern, Glen Hughes), Jacob Quistgaard (Andreya Triana, Giles Peterson), Richie Barrett (Roger Daltrey, Kenney Jones, Tony Hadley),  Steve Allsworth (Lily Allen, Rod Stewart, Ronan Keating, Lulu), Philippe Castermane (Dave Meegane:U2,Phil Vinall:Placebo, Pulp, Jay Stapley: Roger Waters, Mike Holdfield), Ed Williams (Steve Lyon:Paul Mac Cartney, Depeche Mode), Graham Godfrey, Andy Sturges (Paul Gilbert), Kelly Fraser (The Royal FestivaL Hall, Her Majesty The Queen), Dave Troke (James Taylor, Ian Grimble:Red Hot chili Peppers, Ian little:Duran Duran, Kevin Moloney:U2, Sinead o’ Connor).

Sempre nel 2010, il giovane chitarrista saccense inizia un’ importante collaborazione artistica con il cantautore ascolano Andrea Petrucci, accompagnandolo nella promozione del primo album.

Nel 2011 si esibisce con l’artista in tutta Italia, aprendo i concerti di svariate band italiane,  tra cui i Verdena, e partecipando a festival musicali e spettacoli televisivi.  Nello stesso anno consegue la licenza di “Teoria, Solfeggio e Dettato Musicale” presso il Conservatorio G.B. Pergolesi di Fermo. In seguito, partecipa ad un “International Masterclass” di chitarra,   tenuto da Claudio Marcotulli e organizzato dall’Accademia Musicale Internazionale “Maria Malibran”.

Nel 2012 si esibisce con il cantante Stefano Filipponi, finalista della quarta edizione di “X-Factor”.

Nel 2013 viene scelto come chitarrista ufficiale di Stefania Tasca, finalista al  noto programma “The Voice Of Italy”  andato in onda su Rai 2. Nel dicembre dello stesso anno riceve nella sua città il Premio “Ferdinandea” Sezione Giovani Talenti, promosso e organizzato dal Corriere di Sciacca con il patrocinio del Comune.

Nel 2014 entra nella band di Paolo Simoni, giovane cantautore italiano! Dal 31 maggio inizierà la promozione del singolo “Che Stress” aprendo i concerti  del Mondovisione Tour di Luciano Ligabue allo Stadio Olimpico di Roma e allo Stadio San Siro di Milano.

A giugno dello stesso anno partecipa con Paolo Simoni al “ Coca Cola Music Summer Festival” andato in onda in prima serata su Canale 5, RTL  102.5 e al “Festival Show” all’Arena di Verona.

Nel 2015 si esibisce con Roberto Schembri, Angelo la Barbera (Giuni Russo), Mimmo la Mantia (Rosa Balistreri), con il tenore messicano Sebastian Torres Nunez all’Ambasciata del Messico in Italia , Olanda e successivamente ospiti su Radio24 in diretta nazionale nella trasmissione “Voice Anatomy” condotta dal noto attore Pino Insegno. A dicembre dello stesso anno esce il Videoclip “Last Horizon”, omaggio a Brian May, andato in onda su varie Tv nazionali (RAI 3) e diversi articoli su testate giornalistiche come “La Repubblica”“Il Resto del Carlino”, “La Sicilia”.

Nel 2016 apre i Concerti di Carmen Russo ed Enzo Paolo Turchi, si esibisce con il grande batterista italiano Giorgio Di Tullio, con il cantautore Marco Sbarbati, con la cantante Silva Fortes per “M’illumino di meno” organizzato dalla BCCall’ Ambasciata della Repubblica di Angola, con i Soul System(Vincitori X Factor 10), Roshelle, Gaia, diventa Endorser di importanti marchi come Eko Music GroupMagrabòStefylineEssetipicksMicheluttis, Romano Burini Custom Guitars, intervistato sulla più importante e storica rivista italiana della chitarra “Guitar Club” e viene selezionato come unico chitarrista italiano a suonare alla vetrina mondiale della musica a Miami.

 

77total visits,1visits today